L'alto prezzo dei cesarei multipli

Un recente studio ancora una volta rinforza il messaggio che più è numeroso il numero di cesarei effettuati, più alto è il rischio di complicazioni.

 

 

Photo by http://www.transmediatelevision.com/personas-nacen-cesarea-riesgos-asma-obesidad/


Nei precedenti post, abbiamo prevalentemente discusso dei rischi del cesareo in termini di gravidanze future. Abbiamo già scritto qui diverse volte a proposito delle tipologie di Placenta Accreta. Ciò avviene quando la placenta si impianta troppo profondamente in utero. Questa è una potenziale complicanza delle gravidanze dopo cesarei che mette a rischio la vita, e il rischio aumenta con il numero di precedenti cesarei.

Tuttavia, i rischi con multipli cesarei, non sono solo limitati alle gravidanze future.

 

Questo nuovo studio evidenzia che il rischio che altri problemi si verifichino durante e dopo l'intervento chirurgico incrementano anche con il numero di cesarei precedenti. Lo studio ha evidenziato che:

  • Dopo 2 cesarei, aumenta il rischio di danno d’organo e isterectomia

  • Dopo 3 cesarei, aumenta il rischio di emorragia (sanguinamento massiccio) e di complicazioni sul sito di intervento.

Le lesioni agli organi intorno alla zona operata sono gravi perché di solito coinvolgono la vescica o l'intestino. Maggiore è il numero di interventi addominali che si hanno, maggiore è il rischio che si formino aderenze, tessuto cicatriziale che può far aderire gli organi interni tra loro. Ciò può rendere difficile operare nell'area senza causare danni ulteriori agli organi vicini. Se si verificasse una lesione agli organi, potrebbe avere conseguenze sul tratto urinario e / o sul sistema gastrointestinale della madre, per tutta la vita. Anche se non si verifica una lesione d'organo, le aderenze da sole possono causare dolore significativo. In alcune persone, provocano dolore intenso per tutta la vita.

Ovviamente, il rischio di emorragia aumenta col numero di interventi chirurgici. Ogni intervento successivo richiede più tempo a causa della presenza di tessuto cicatriziale, e questo aumenta ulteriormente il rischio di emorragia. Alcune donne hanno bisogno di trasfusioni di sangue durante o dopo l'intervento. Molte soffrono di anemia, che può influire sull’ avvio dell'allattamento. Quelle con emorragie molto gravi possono anche incorrere nella Sindrome di Sheehan, un problema endocrinologico irreversibile causato dal grave sanguinamento che colpisce la ghiandola pituitaria.

 

Il rischio di perdere completamente l’utero (isterectomia) aumenta con multipli cesarei. Di solito questo è causato da accretismo o in risposta a gravi emorragie. La placenta non può staccarsi correttamente con accretismo, o l'utero non si chiude più correttamente durante l'intervento e il sanguinamento non può essere interrotto. Spesso l'unico modo per tenere in vita la madre potrebbe essere quella di togliere l'utero, alterando per sempre la sua fertilità.

 

Inoltre, le complicanze sul sito chirurgico aumentano ad ogni intervento. Queste possono includere infezioni, che possono diventare settiche e diffondersi a tutto il corpo. Anche se raro, alcune donne muoiono a causa di infezioni dopo cesarei. Altre perdono il loro utero. Altre complicanze chirurgiche includono sieromi ed ematomi (sacche di liquido o di sangue intorno alla ferita) e la ferita chirurgica che non guarisce (deiscenza). Nonostante queste complicanze possano essere gestite, spesso causano ferite a lungo termine e un recupero doloroso. Complicano il recupero e rendono difficile la maternità.

 

IL MESSAGGIO DA ACQUISIRE

A volte quando si fanno domande sui cesarei, le persone si mettono sulla difensiva. Le madri che hanno avuto i loro figli attraverso un taglio cesareo possono sentirsi giudicate o sentirsi considerate meno madri a causa del loro taglio cesareo. I medici possono mettersi sulla difensiva e sottolineare le molte volte che i cesarei hanno salvato delle vite. Non si tratta di questo.

Non si tratta di giudicare il cesareo di qualcuno o il fatto che il parto cesareo fosse necessario o salvavita. Questo è un problema relativo alla salute pubblica a causa dell'uso eccessivo del cesareo e le potenziali conseguenze di ciò. Il messaggio da prendere qui è:

Tutte le potenziali complicanze dei cesarei devono essere prese in considerazione più seriamente e i cesarei usati solo se veramente necessari.I cesarei non sono il diavolo. Possono essere un meraviglioso intervento salvavita e nessuno dovrebbe sentirsi meno madre perché ha avuto un cesareo. Tuttavia, i cesarei comportano rischi. Quando sono abusati o fatti senza necessità, possono causare gravi problemi e persino la morte, specialmente quando si eseguono più cesarei ripetuti.

 

La National Public Radio ha condotto un'eccellente serie sulla mortalità materna in gravidanza, e sulle quasi - perdite (dove la madre quasi muore durante o appena dopo la gravidanza) , che evidenzia molte di queste complicazioni:

 

  • "… secondo il CDC, la percentuale di donne che ha subito eventi che potevano essere fatali durante il parto è aumentata più velocemente della percentuale in cui sono decedute. Sulla base di un tasso di 10.000 parti, le complicazioni gravi sono più che raddoppiate dal 1993 al 2014, trainate in gran parte dalla quintuplicazione delle trasfusioni di sangue. Ciò include anche un aumento del 60% circa delle isterectomie di emergenza: rimozione dell'utero e talvolta di altri organi riproduttivi, spesso per arginare emorragie e infezioni. Solo nel 2014, oltre 4.000 donne hanno subito un’isterectomia di emergenza che le ha rese permanentemente incapaci di concepire un bambino. Il tasso di nuove madri che ha avuto bisogno del respiratore è aumentato del 75 per cento, così come il tasso dei trattamenti per la sepsi, una risposta infiammatoria alle infezioni rischiosa per la vita, che può danneggiare tessuti ed organi."

  • "Questi numeri sono davvero alti, e molti di loro sono prevenibili", ha detto il dott. Elliott Main, direttore medico della California Maternal Quality Care Collaborative e leader nazionale nell’impegno per ridurre le morti e le lesioni materne …"

  • "....più di 135 nuove mamme in attesa al giorno - o circa 50.000 all'anno, secondo il Centers for Disease Control and Prevention - sopportano complicazioni pericolose e persino rischiose per la vita che spesso le lasciano ferite, indebolite, traumatizzate, finanziariamente devastate, incapaci di avere altri bambini, o che cercano invano delle risposte su cosa è andato storto."
     

Sebbene certamente non sia l'unico fattore nell'aumento del numero di complicazioni, molte di queste esperienze quasi mortali e fatali originano da cesarei. Lo stesso articolo NPR ha osservato:


"Solo circa un terzo dei TC statunitensi sono clinicamente giustificati, secondo [Eugene] DeClercq, l'esperto di salute materna dell'Università di Boston. Un intreccio di fattori spiega il resto, compresa la cultura ospedaliera (le percentuali dei TC variano molto da un'istituzione all'altra); gli sforzi per rendere il parto più comodo (i TC possono essere programmati ); e gli incentivi finanziari indiretti. Poiché i TC di solito impiegano molto meno tempo rispetto ai parti vaginali, risultano più convenienti per ospedali e operatori. Inoltre, diversi studi indicano l'influenza della "medicina difensiva", un termine che indica il timore dei medici di essere incolpati dai loro pazienti per non aver fatto tutto il possibile per evitare problemi medici."

 

La cultura dei cesarei è forte in molti ospedali e, di conseguenza, vengono fatti molti cesarei inutili. E una volta che una donna ha avuto un taglio cesareo, viene spesso sottoposta a ulteriori cesarei da parte di medici che affermano che Vaginal Birth After Cesarean (VBAC) è "troppo rischioso". Ma il fatto è che i cesarei a ripetizione multipla non sono privi di rischi. Sia VBAC che cesarei ripetuti presentano rischi per la madre e il bambino che devono essere attentamente valutati. Dovrebbe spettare alla madre decidere quale scelta perseguire.

 

La ricerca è chiara, i cesarei non sono privi di rischi e non dovrebbero essere presi alla leggera o fatti come routine



Riferimenti:

Am J Perinatol. 2018 Oct 29. doi: 10.1055/s-0038-1673653. [Epub ahead of print] Risk of Maternal Morbidity with Increasing Number of Cesareans. Sondgeroth KE, Wan L, Rampersad RM, Stout MJ, Macones GA, Cahill AG, Tuuli MG. PMID: 30372778
OBJECTIVE: To estimate the risk of perioperative morbidity with increasing number of cesareans. STUDY DESIGN: We conducted a retrospectiv