LETTURE CONSIGLIATE

Se vuoi approfondire le tematiche inerenti il VBAC e il parto rispettato ti proponiamo una selezione di testi che potranno esserti utili.

GRAVIDANZA E PARTO

"Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Martinez

Leggere "Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Martinez", magari come è capitato a me già in gravidanza e alla ricerca di informazioni, è semplicemente illuminante dal punto di vista medico-scientifico. E profondamente rincuorante dal punto di vista umano.

A partire dalla toccante prefazione di Michel Odent che interroga tutti noi su "come si evolverà il genere umano quando gli ormoni dell'amore saranno diventati inutili?", avvertendoci dei pericoli di un'umanità nata con pratiche ostetriche, cesareo in primis, che sopprimono o ostacolano la produzione del cocktail ormonale che accompagna il parto. Cocktail che fino a poco tempo fa - prima dell'impennata del tasso di cesarei e pratiche ostetriche iper-medicalizzanti - era indispensabile perché il parto stesso avvenisse. 

 

Per me leggerlo mentre ero in vacanza la scorsa estate, al sesto mese della mia quarta gravidanza dopo ben tre cesarei, è stato come partire per un viaggio. Prima la storia del cesareo, del suo reale svolgimento (dopo averne subiti tre nemmeno lo sapevo!) e delle sue effettive indicazioni (anche queste da me sconosicute!); quindi i consigli sulla ripresa fisica post-cesareo, sull'allattamento e soprattutto sulla cura della ferita emotiva dopo averne subiti uno o più; infine la rinascita, con la preparazione al vbac, parto naturale dopo cesareo, le storie di donne che l'hanno fatto e anche le storie di qualcuna che non ce l'ha fatta, in modo da dare un quadro realistico e oggettivo della realtà del vbac. Donne che però sono riuscite a ottenere un cesareo ripetuto ma rispettoso e meno traumatico, avviando così un buon allattamento e un forte attaccamento materno-infantile, mai sperimentati prima.

 

Nel libro si parla di "fallimento dell'ostetricia moderna", laddove gli operatori nella maggior parte degli ospedali occidentali, ormai incapaci di osservare e consentire lo svolgimento naturale del parto senza interferenze, mettono continuamente a rischio il normale progresso del travaglio e del parto, finendo spesso per comprometterlo. Un libro utilissimo non solo alle donne che hanno subito un cesareo e che desiderano un vbac, ma anche alle donne che vogliono arrivare informate all'appuntamento con l'indimenticabile evento della nascita del proprio bambino ed evitare cesarei inutili, agli operatori sanitari e anche ai papà. Non è un caso che mio marito, dopo la lettura di queste informazioni,sia stato via via sempre più di reale ed entusiasta supporto per il nostro hba3c.

( "Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Lebrero Martinez". Edizioni Il Leone Verde).

"Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Martinez

Leggere "Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Martinez", magari come è capitato a me già in gravidanza e alla ricerca di informazioni, è semplicemente illuminante dal punto di vista medico-scientifico. E profondamente rincuorante dal punto di vista umano.

A partire dalla toccante prefazione di Michel Odent che interroga tutti noi su "come si evolverà il genere umano quando gli ormoni dell'amore saranno diventati inutili?", avvertendoci dei pericoli di un'umanità nata con pratiche ostetriche, cesareo in primis, che sopprimono o ostacolano la produzione del cocktail ormonale che accompagna il parto. Cocktail che fino a poco tempo fa - prima dell'impennata del tasso di cesarei e pratiche ostetriche iper-medicalizzanti - era indispensabile perché il parto stesso avvenisse. 

 

Per me leggerlo mentre ero in vacanza la scorsa estate, al sesto mese della mia quarta gravidanza dopo ben tre cesarei, è stato come partire per un viaggio. Prima la storia del cesareo, del suo reale svolgimento (dopo averne subiti tre nemmeno lo sapevo!) e delle sue effettive indicazioni (anche queste da me sconosicute!); quindi i consigli sulla ripresa fisica post-cesareo, sull'allattamento e soprattutto sulla cura della ferita emotiva dopo averne subiti uno o più; infine la rinascita, con la preparazione al vbac, parto naturale dopo cesareo, le storie di donne che l'hanno fatto e anche le storie di qualcuna che non ce l'ha fatta, in modo da dare un quadro realistico e oggettivo della realtà del vbac. Donne che però sono riuscite a ottenere un cesareo ripetuto ma rispettoso e meno traumatico, avviando così un buon allattamento e un forte attaccamento materno-infantile, mai sperimentati prima.

 

Nel libro si parla di "fallimento dell'ostetricia moderna", laddove gli operatori nella maggior parte degli ospedali occidentali, ormai incapaci di osservare e consentire lo svolgimento naturale del parto senza interferenze, mettono continuamente a rischio il normale progresso del travaglio e del parto, finendo spesso per comprometterlo. Un libro utilissimo non solo alle donne che hanno subito un cesareo e che desiderano un vbac, ma anche alle donne che vogliono arrivare informate all'appuntamento con l'indimenticabile evento della nascita del proprio bambino ed evitare cesarei inutili, agli operatori sanitari e anche ai papà. Non è un caso che mio marito, dopo la lettura di queste informazioni,sia stato via via sempre più di reale ed entusiasta supporto per il nostro hba3c.

( "Il parto cesareo - Solo se indispensabile sempre con rispetto" di Ibone Olza e Enrique Lebrero Martinez". Edizioni Il Leone Verde).

Contattaci:

Seguici su Facebook:

  • Wix Facebook page

"Innecesareo"

Pagina Pubblica

  • Wix Facebook page

"Innecesareo: prevenzione cesarei innecessari, supporto VBAC, VBAMC, HBAC"

Gruppo Chiuso (solo donne)

© 2020 Innecesareo ONLUS

www.innecesareo.itinnecesareo@gmail.com

Sede Legale: via Campasso 55/a, Castiglione delle Stiviere (MN) – CF  90023020200